IL TERRITORIO

IL BORGO

L’Hotel Ali sul Lago, vicinissimo a Perugia e ad Assisi, è immerso nella calma e nella tranquillità del Lago Trasimeno. L’Hotel è situato proprio sul lungolago, un luogo dove regna la pace e la tranquillità e dove si può godere appieno del relax che la natura e le acque del Lago offrono.

L’Hotel si trova a pochi passi dal centro di San Feliciano, un antico borgo di pescatori nel comune di Magione e a pochi metri dal centro del paese e dal pontile di imbarco per l’isola Polvese, all’interno del Parco Naturale del Trasimeno.

L’Hotel Ali sul Lago, grazie alla sua posizione strategica, è il posto ideale per una vacanza di relax o quale punto di partenza per le tue escursioni verso i luoghi più interessanti di Umbria e Toscana, con i loro caratteristici borghi, nonché per gli itinerari enogastonomici (vino, tartufo, olio) e termali.

Il piccolo borgo di San Feliciano è il luogo ideale per una passeggiata o per rilassarsi al lago. Non è uno dei comuni più estesi del Lago Trasimeno ma è comunque meta di numerosi visitatori che, per una vacanza o per una giornata, scelgono San Feliciano per godere dei paesaggi del lago. Grazie al caratteristico lungolago, dove in estate di possono gustare squisiti gelati passeggiando sul pontile, con le piccole darsene, le barche ormeggiate o tirate a riva, il paesaggio ospita ancora oggi i segni dell’attività di pesca tradizionale, riportando il visitatore indietro negli anni. L’antico borgo a ridosso del lago si estende sulla collina, con caratteristici vicoli e ripide scalette.

Una piccola perla sul Lago Trasimeno, San Feliciano è ricordato anche per i suoi bellissimi tramonti, che la rivista scientifica “Focus” ha inserito di diritto tra i dieci più belli del mondo. Assolutamente da non perdere ed emozionanti in ogni periodo dell’anno, i tramonti del lago, con colori e sfumatore magiche, incantano visitatori e residenti.

La Chiesa parrocchiale, risalente al 1905 e costruita in stile neogotico è caratterizzata da una ampia navata con volte a crociera. Sopra l’altare centrale si trova un grande quadro ad ogiva raffigurante San Feliciano in piedi, in posa solenne e adorno dei caratteristici paramenti vescovili.

Dal sagrato della chiesa si gode una bella vista sul lago e sull’Isola Polvese, che gli abitanti del luogo chiamano, familiarmente, “Isola”.

San Feliciano è anche il luogo ideale per trascorrere un rilassante periodo di riposo sulle rive del Trasimeno e come base d’appoggio per escursioni in Umbria e Toscana, per visitare le più belle città d’arte dell’Italia Centrale. Infatti dista 25 km da Perugia, 45 km da Assisi, 60 km da Gubbio, 50 km da Todi, 70 km da Orvieto, 80 km da Siena, 140 km da Firenze e 180 km da Roma.

ATTIVITA’

Ogni anno nel periodo estivo si tiene la tradizionale festa paesana, la “Festa del Giacchio”, che prende il nome da una caratteristica rete da pesca concentrica detta appunto giacchio e dove si può gustare l’ottimo pesce del Lago Trasimeno, cucinato secondo le tradizioni locali.

Il piccolo borgo ospita il Museo della pesca, dedicato alla storia ed alle tecniche dell’antica attività di pesca nel lago. Il museo descrive la storia e la vita del lago Trasimeno, dagli aspetti della formazione geologica del lago all’analisi dell’ambiente biologico animale e vegetale, raccontando la storia dell’uomo che ne abita le rive e le tecniche di pesca tradizionali: imbarcazioni, reti e vari strumenti di cattura. La struttura museale dispone di una sala video e di un aula didattica, fornite di moderne attrezzature multimediali. Info: www.magionemusei.it

Interessante dal punto di vista naturalistico è anche l’Oasi naturalistica “La Valle” dalla natura incontaminata, dove si possono effettuare diverse attività come la visita della mostra sugli aspetti storico naturalistici della Valle e in generale del Trasimeno, la visita agli emissari e il birdwatching dal pontile e dall’osservatorio. Info: www.oasinaturalisticalavalle.it

San Feliciano è anche sede della Cooperativa dei Pescatori, costituita nel 1928 prima tra le cooperative di pescatori del lago Trasimeno opera con una pescheria ed un laboratorio per la lavorazione del pesce.
La Cooperativa Pescatori sul Trasimeno, oltre che nella pesca del miglior pesce del Lago Trasimeno, si impegna, attraverso il Pescaturismo, anche in altre attività atte a far riscoprire a visitatori e non solo, tutte le caratteristiche dell’antico mestiere del pescatore, ma anche il Lago Trasimeno e i pesci che si possono pescare.
Fra le numerose attività la Cooperativa propone:
Pescaturismo: battute di pesca per famiglie o gruppi numerosi a bordo del barcone della cooperativa e accompagnati dai pescatori.
Pescatori per un giorno: consiste nell’accompagnare e vivere una giornata con e da pescatore professionista. Permette di provare l’emozione dell’uscita all’alba sulle imbarcazioni tipiche dei pescatori, posizionare e raccogliere le reti per poi tornare presso la cooperativa per la consegna del pescato.
Escursioni naturalistiche: questa esperienza consente di provare l’emozione di muoversi all’interno delle acque del lago. La cooperativa mette a disposizione le barche per accompagnare turisti ed appassionati nei luoghi più affascinanti del Trasimeno.
Serate in spiaggia: la cooperativa, su richiesta ed in base al numero di partecipanti, organizza serate in spiaggia con grigliate di pesce e musica dal vivo.
Per informazioni: www.pescatorideltrasimeno.com – tel. +39 075 8476005

ISOLA POLVESE

Da San Feliciano si può facilmente raggiungere la più grande delle tre isole del Lago Trasimeno, ovvero Isola Polvese. Infatti nel piccolo borgo si trova il pontile pontile di imbarco per la Polvese.
L’Isola Polvese rientra nel comune di Castiglione del Lago e, con i suoi 70 ettari, è la più estesa delle tre isole. L’isola è di particolare interesse sia dal punto di vista naturalistico, per la presenza di una lecceta ad alto fusto, di un canneto molto esteso e di una oliveto secolare da cui viene ricavato olio extravergine biologico, sia dal punto di vista artistico e culturale, in quanto conserva rilevanti memorie storiche come la Chiesa di S. Secondo, il Monastero Olivetano, la Chiesa di S. Giuliano e un Castello medievale recentemente restaurato.
Appena si scende dal traghetto si può ammirare la Villa, l’antico edificio, edificato circa 200 anni fa, è composto da diverse strutture, come il frantoio, la casa colonica e il deposito attrezzi agricoli. Queste strutture sono state recuperate, e ad oggi rappresentano il Centro Servizi e Soggiorno Studio, con laboratori scientifici e ambientali, aule per la didattica e per i convegni. A sinistra troviamo l’impianto di Fitodepurazione, l’Isola è infatti un esempio di gestione ambientale in base a criteri di sostenibilità grazie a tale impianto, ai sistemi di risparmio energetico e all’agricoltura biologica. A pochi passi si trova il Castello risalente al XIII secolo, si possono ammirare le mura medievali e il cortile interno, adibito a teatro all’aperto. Il sentiero, a sinistra del Castello, porta alla Piscina del Porcinai, un giardino di piante acquatiche, realizzata alla fine degli anni cinquanta su un progetto del paesaggista Pietro Porcinai. Al primo incrocio a destra si arriva all’Ostello, se si sale sul balcone si può ammirare tutta l’isola. Proseguendo si giunge al Monastero dei Monaci Olivetani con la Chiesa di San Secondo, di cui rimangono la cripta, parte dell’abside, alcune parti delle mura perimetrali e la facciata. Se si supera il fitto bosco che si trova sulla destra si giunge presso la spiaggia dove si trova il parco giochi e i campi da pallavolo. Infine si arriva nuovamente alla Villa, dove si possono trovare il Bar e il Ristorante tipico.
L’Isola Polvese viene utilizzata come Parco Scientifico Didattico per l’educazione ed il turismo ambientale e come Laboratorio Territoriale per lo sviluppo sostenibile, per l’attività di ricerca e di sperimentazione. È possibile partecipare a percorsi didattici che prevedono un interazione diretta con l’ambiente circostante attraverso momenti ludici, di lavoro sul campo e di laboratorio.

Servizi di cui dispone Isola Polvese:
– spiagge e acqua balneabile
– enormi spazi verdi ben curati
– servizio ristoro e bar
– servizi igienici pubblici
– ristorante
– villa e Foresteria
– traghetti quotidiani
– campo da calcio
– museo e Parco Scientifico
– itinerari e Percorsi tracciati
– diverse zone di ombra pubbliche

L’isola Polvese si può raggiungere con il battello da San Feliciano, con un tempo di percorrenza di circa 10 minuti.

Per quanto riguarda le informazioni su tariffe e orari sul servizio navigazione si può consultare il sito: www.umbriamobilità.it
Per qualsiasi informazione si può visitare il sito: www.isolapolvese.it

Chiama
Mappa